Ads Top

Quando una formica tra i piedi è fastidiosa: i motivi del divorzio Ant-Man tra Edgar Wright e i Marvel Studios

La Marvel con i suoi prodotti per il cinema ci ha oramai abituato ad una completa riscrittura dei generi in chiave supereroistica. Ed è così che ci siamo trovati di fronte a racconti shakesperiani in salsa nordica (Thor), war-movie (Captain America: Il Primo Vendicatore) e thriller politici (Captain America: The Winter Soldier).

Con Ant-Man l'obiettivo era quello di dare il tocco "Marvel Comics" agli heist movie, mantenendo alta una buona dose di action-comedy.

Ecco perché inizialmente per la regia venne scelto Edgar Wright, uno che con il suo talento e con la complicità di Simon Pegg è stato fautore di numerose parodie dei generi come zombie movie (L'Alba dei Morti Dementi) e i polizieschi (Hot Fuzz).

Un'immagine di Ant-Man dai primi test footage firmati Edgar Wright
Il regista e i Marvel Studios hanno però avuto alcuni problemi, che hanno portato la produzione a compiere una buona riscrittura del copione e affidarne la regia a Peyton Reed. Compito non facile visto che il progetto era ormai permeato in molti aspetti dallo stile e dalla visione del filmmaker inglese.

A qualche anno di distanza Edgar Wright ha spiegato i motivi di quel triste divorzio:

Io volevo fare un film Marvel, ma non penso che loro volessero un film di Edgar Wright. È stata una decisione molto difficile quella di lasciare il progetto dopo che io e Joe Cornish ci avevamo lavorato per così tanto tempo, anche se è strano e singolare quando le persone dicono che ci abbiamo lavorato per otto o più anni. In un certo senso è vero, ma in quel periodo ho fatto tre film per cui di certo non poteva trattarsi di un lavoro a tempo pieno. Dopo La fine del Mondo mi ci sono messo sotto per un anno ed ero pronto a realizzarlo.

A porre le basi per la fine dei rapporti tra Edgar Wright e i Marvel Studios è stato il controllo creativo sul poco noto personaggio. Scelta che, poco prima, era stata la fortuna di James Gunn e dei suoi (all'epoca) altrettanto sconosciuti Guardiani della Galassia.


Edgar Wright al San Diego Comic-Con 2012 con la sua copia di The Astonishing Ant-Man
Strano notare che mentre lui ottenne il totale controllo sui personaggi e la storia, Wright non è stato invece meritevole, a detta loro, della stessa fiducia.

Inizialmente ero regista e sceneggiatore. Poi hanno deciso di scrivere un nuovo copione senza di me. Avendo scritto di mio pugno tutti i miei film, è facile capire quanto mi sia stato difficile accettare un comportamento del genere. All'improvviso diventi un regista incaricato di fare il compitino, uno come tanti. C'è meno coinvolgimento emotivo e ti chiedi "Ma perché sono qui?".

In molti ancora oggi si chiedono come sarebbe stato Ant-Man se Edgar Wright avesse potuto portare avanti le sue idee.

I Marvel Studios forse non hanno tutto questo rammarico, visto che il successo del film e del personaggio li hanno spinti non solo a riproporlo in Captain America: Civil War ma ad affidargli anche un sequel, Ant-Man And The Wasp, in uscita nel 2018.

Giuliano Gambino
(per leggere altre recensioni, anticipazioni, rumors 
e notizie dal mondo dei cinecomics, 
visitate il sito http://www.moviesbook.it/)

1 commento:

Nat Asha ha detto...


La vita è buona quando hai i tuoi amori intorno a te, sto dicendo perché quando ho avuto problemi con il mio amante non ho mai visto la vita come una buona cosa ma grazie a AGBAZARA TEMPLE di AGBAZARA per aiutarmi a lanciare una spell Che Mi ha portato il mio amante entro 48 ore. Mio marito mi ha lasciato per un'altra donna dopo 7 anni di matrimonio, ma Dr.AGBAZARA mi aiuta a lanciare una magia che lo ha riportato entro 48 ore. Non ti dirò più dettagli su di me piuttosto che io solo consiglio a coloro che hanno problemi in relazione o matrimoni a contattare il dottor Agava Tara attraverso questi dettagli via; ( agbazara@gmail.com ) o chiamarlo su WHATSAPP: +2348104102662

Powered by Blogger.