giovedì 1 dicembre 2016

ALL'INDOMANI DELL'AFFERMAZIONE ELETTORALE DI DONALD TRUMP, IL MESSICANO HUMBERTO RAMOS DECIDE DI NON PARTECIPARE ALLE CONVENTION ORGANIZZATE NEGLI STATI A MAGGIORANZA REPUBBLICANA


Humberto Ramos, storico disegnatore messicano di Spider-Man,
all'indomani dell'elezione presidenziale negli USA dichiara:
"per almeno quatto anni non parteciperò a manifestazioni
fumettistiche organizzate negli stati nei quali Trump
ha ottenuto la maggioranza"  


A poco meno di un mese dall'elezione di Donald Trump al seggio di Presidente degli Stati Uniti, e a poco più di un mese dal suo insediamento ufficiale, non si placano le reazioni del mondo del fumetto. Dopo l'annuncio fatto da Dan Slott, deciso più che mai a lasciare Twitter a causa del troppo tempo trascorso su di esso a polemizzare con i sostenitori del neo-presidente (proposito sul quale lo scrittore si è poi ricreduto, tornando a twittare dopo alcuni giorni), è il turno di Humberto Ramos (non a caso collaboratore di lungo corso dello stesso Slott) di fare una dichiarazione di intenti.
Sul suo account di Facebook (QUI), il disegnatore di tante avventure di Spider-Man (e non solo) scrive un accorato messaggio, nel quale spiega il perché, nei prossimi quattro anni (almeno!) non si recherà negli stati in cui il magnate ha raccolto la maggioranza dei consensi.

Humberto Ramos

Per cortesia, siate gentili e leggete quanto segue...
Ricordo il mio primo viaggio negli USA come uno di quegli eventi che ti cambiano la vita; era il 1992 e per la prima volta arrivai nel paese delle opportunità, nel paese dove i sogni diventano realtà. Sentivo di essere giunto in un posto nel quale, se ti fossi impegnato fino in fondo, ogni cosa era possibile. Così hoi fatto e il mio impegno mi ha ripagato con una carriera meravigliosa colma disuccessi e di soddisfazioni personaliper gli obiettivi raggiunti. Ma il conseguimento di nessun successo personale può essere paragonato a una delle cose che maggiormente apprezzo del mio lavoro, la straordonaria opportunità di incontrarre persone provenienti da paesi differenti, con alle spalle esperienze diverse, che parlano una lingua diversa, persone delle quali sono diventato amico; persone, siano essi colleghi o appassionati, che mi hanno onorato con la loro sincera amicizia, con il loro affetto e il loro calore. Ogni volta che mi sono recato negli USA mi sono sentito a casa, alcune delle persone che regolarmente mi capita di incontrare alle manifestazioni nelle quali vengo invitato sono per me come una seconda famiglia, anzi alcuni di loro li vedo e li frequento con maggior frequenza dei  miei consanguinei. Mi sono sempre sentito il benvenuto negli USA, almeno fino allo scorso 9 Novembre.
Così come il resto del mondo ho assistito, più con tristezza che con disgusto, a come la cartina geografica degli USA sugli schermi TV assumeva sempre più una prevalenza di colore rosso (il colore con il quale generalmente vengono identificati i repubblicani - ndStefano), un colore che assumeva il significato di pericolo e non riuscivo a credere ai miei occhi. Capisco i politici e capisco che ciascun individuo abbia un suo orientamento politico con il quale posso essere in accordo o disaccordo. Acuni dei miei amici più intimi hanno idee politiche che non potrebbero essere più diverse delle mie, li ho sempre rispetatti e continuerò a farlo perchè sono fortemente convinto che il rispetto sia una delle poche medicine con le quali si può tentare di curare questo folle mondo.
Comprendo il bisogno di cambiamento, e che lo si faccia in una maniera che ci dia una speranza per assicurare un futuro migliore alle nostre famiglie, credetemi, noi in Messico comprendiamo più di chiunque altro questi sentimenti. Vi rispetto quando scegliete di appoggiare un approccio più fresco e nuovo, rispetto il diritto di questo paese che io ammiro di votare in una maniera diversa da quello che desiderano gli altri paesi stranieri. Ma quando il primo discorso della campagna elettorale del neoeletto presidente è rivolto direttamente a gente come me, messicani che frequentemente si recano nel volstro paese, non ho potuto non considerare le sue parole come un'offesa personale. Quando lo ascoltavo, ad ogni frase che gli sentivo pronunciare tra me e me pensavo: nessuno prenderà questo tizio sul serio; credo che si renderà conto di aver oltrepassato il limite e chiederà scusa; credevo che in qualità di candidato di un partito rispettabile si sarebbe moderato... non è accaduto nulla di tutto ciò. Potrebbe avere un programma di tutto rispetto per rendere "di nuovo grande l'America", certo lo potrebbe avere ma, se il tuo primo discorso è colmo d'odio, nel  momento in cui il tuo primo discorso è così irritante e offensivo, quando il tuo primo discorso è così irrispettoso, quando il tuo primo discorso è così rumoroso, non è più possibile ascoltare altro, tutto è vanificato.
Dopo aver assistito all'andamento delle elezioni USA sarò rispettoso riguardo la decisione presa dagli elettori e continuerò a rispettare il vostro paese, gli abitanti e le vostre leggi, ma sarò anche, e soprattutto, rispettoso nei confronti miei e del mio paese. Quindi non vi garantirò che abbraccerò gli elettori di Mr. Trump e coloro che apprezzano le sue idee politiche. Sono in grado di capire quando non sono ben accetto e non voglio espormi a possibilità di essere offeso o maltrattato. Non ce n'è alcun bisogno.
Per questo motivo voglio comunicarvi che per almeno i prossimi quattro anni ho deciso di NON partecipare ad alcuna convention che avrà luogo negli stati "rossi", quegli stati in cui Mr. Trump ha ottenuto la maggioranza dei consensi e nei quali, chiaramente, non sono il benvenuto.
Agli appassionati, chiedo di capirmi e supportare la mia decisione. Possiamo incontrarci in una delle tante manifestazioni che si tengono in tutto il vostro meraviglioso territorio, ma per cortesia cercate di comprendere la mia scelta: non posso andare in un luogo nel quale non sono stato invitato; il voto ha sancito chiaramente questo fatto.
E no, non sono contrario ai repubblicani e al loro programma politico. Ho preso questa decisione a causa di questo candidato in particolare. Non si tratta di una dichiarazione politica, sto solo cercando di spiegarvi il perchè di una decisione personale che ho preso per rispettare me stesso, la mia famiglia e i  miei amici, non è un movimento. E' una decisione molto intima che spero voi vogliate... rispettare.    
Un'ultima cosa, amo gli USA e amo gli americani, amo coloro che condividono l'amore e gli interessi, a tutti voi auguro che il mondo vi benedica, non lasciate che la prepotenza e l'odio vi sopraffacciano, noi siamo con voi... rendete grande l'america. Sì, voi potete.
Nel frattempo farò la mia parte disegnando fumetti divertenti, del tipo che danno ispirazione e gioia, che divertono e intrattengono.
Abbiamo bisogno di sorridere. 

Uno spettacolare Spider-Man
realizzato da Humberto Ramos


sabato 26 novembre 2016

COMIX FACTORY: TUTTE LE NOVITÀ DELLA SETTIMANA (dal 21 al 27 Novembre)


Tutte le novità della settimana 
dal 21 al 27 novembre 2016
1
Ancora una settimana ricchissima di novità - si mette fieno in cascina per i prossimi mesi invernali, quando sarà smaltita la sbornia post-lucchese e pre-natalizia. Questa settimana non vi segnalo alcuna novità, ma vi aggiorno su alcuni eventi che riguardano il presente e il prossimo futuro della fumetteria:

Diciottovoltevirgolatre
presentato con l'autore
Stefano Simeone sabato 3 dicembre 2016


  • dalla scorsa settimana è in corso la promozione SCONTI COSMICI sulle EDIZIONI COSMO, 25% di sconto su TUTTI i fumetti arretrati (anche i prestigiosissimi COSMO BOOKS che presentano gioielli come Flash Gordon, Steve Canyon, Dick Tracy…) con la sola esclusione del materiale giacente in casella e delle novità in uscita. La promozione andrà avanti per un altro paio di settimane e se c'è qualcosa che vi interessa vi consiglio di venire a prenderlo prima che vada esaurito; 
  • Sabato 3 Dicembre 2016 sarà ospite in negozio Stefano Simeone, un piccolo evento che spero vogliate incoraggiare con la vostra massiccia adesione; 
  • Un ulteriore buon motivo per venirmi a fare visita Venerdì 2 e Sabato 3 Dicembre è la celebrazione del primo PANINI FREE COMIC BOOK DAY: sei albetti ESCLUSIVI che saranno dati in OMAGGIO a tutti coloro che verranno in fumetteria. Tutto grazie allo sforzo congiunto della Panini e delle fumetterie aderenti.

2-3 Dicembre albi targati Panini Comics in omaggio, per tutti!




AUREA EDITORIALE
  • AUREACOMIX  77 DAGO VOL.106

BAO PUBLISHING
  • LUMBERJANES VOL.4
  • PLUTONA

EAGLEMOSS PUBLISHING
  • DC COMICS LE GRANDE STORIE 9 BATMAN UNA MORTE IN FAMIGLIA

EDITORIALE COSMO
  • FAFHRD E IL GRAY MOUSER 2 (di 2)
  • NEVE: FONDAZIONE (VOLUME UNICO)

EDIZIONI BD
  • HEART BEAT

EDIZIONI STAR COMICS
  • GINTAMA 21
  • GHOST IN THE SHELL ARISE 5
  • HAIKYU! 14
  • MISSIONS OF LOVE 1
  • RERE HELLO 8
  • THE ANCIENT MAGUS BRIDE 5
  • THE BLACK MUSEUM SPRINGALD
  • USHIO E TORA PERFECT EDITION 1
  • USHIO E TORA PERFECT EDITION 2

BANDE DESSINEE
  • LEONID

FLASHBOOK EDIZIONI
  • IL NOSTRO DESIDERIO 1
  • IL NOSTRO MIRACOLO 13


HOLLOW PRESS
  • FOUR
  • PALLA di PAOLO BACILIERI
  • TOXIC PSYCHO KILLER

J-POP
  • DANMACHI IL MANGA 1
  • GOLDEN KAMUY 1
  • I GIORNI DELLA SPOSA 8
  • INAZUMA ELEVEN GO 6
  • RISING OF THE SHIELD HERO 5
  • SAINT SEIYA NEXT DIMENTION 10
  • SAINT SEIYA NEXT DIMENTION BLACK EDITION 10
  • SHIRLEY (VOLUME UNICO)
  • TOKYO GHOUL NOVEL 1 - DAYS
  • TOKYO GHOUL: ZAKKI – ARTBOOK

NICOLA PESCE EDITORE
  • TOTAL OVERFUCK EDIZIONE DI LUSSO

PANINI COMICS
MARVEL
  • AMAZING SPIDER-MAN 14 (UR 663)
  • DEADPOOL 14 (DPOOL 73)
  • DEADPOOL (MARVEL NOW! COLLECTION)  2
  • DEADPOOL 0 RISTAMPA
  • MARVEL MINISERIE 174 AVENGERS: STANDOFF 2 (di 2)
  • MARVEL MINISERIE 174 AVENGERS: STANDOFF 2 (di 2) VARIANT METALLIZZATA
  • PUNISHER GARTH ENNIS COLLECTION 16 VEDOVE
  • SPIDER-GWEN 5
  • SPIDER-MAN LA SAGA DEL CLONE (201500) 6
  • THE AVENGERS (201600) 63 I NUOVISSIMI AVENGERS 14
  • WOLVERINE 7 (WOL 333)

DISNEY
  • TOPOLINO 3182
  • I GRANDI CLASSICI DISNEY (201500) 11

PANINI COMICS
BANDE DESSINEE
  • IZNOGOUD  6 GLI INCUBI DI IZNOGOUD

USA
  • 100% CULT COMICS EAST OF WEST 4
  • ADVENTURE TIME 39
  • DARTH VADER  16
  • LEGO NINJAGO MAGAZINE 12

PANINI 9L
  • FREGOLI EDIZIONE DELUXE

PLANET MANGA
  • BUONANOTTE PUNPUN  1 ristampa
  • FULL METAL PANIC! ZERO 3
  • GANTZ NUOVA EDIZIONE 12
  • KENICHI 33
  • KERBEROS IN THE SILVER RAI 2
  • LUPIN III 8
  • PLUTO 7 RISTAMPA
  • PLUTO 8 RISTAMPA

RENOIR
  • COURTNEY CRUMRIN 6
  • NERO L INTEGRALE

RW EDIZIONI
DC UNIVERSE
  • BATMAN IL CAVALIERE OSCURO 52
  • IL RITORNO DEL CAVALIERE OSCURO PREQUEL: L’ULTIMA CROCIATA
  • SWAMP THING di LEN WEIN & KELLY JONES 1
  • INJUSTICE: GODS AMONG US 41
  • SUPERMAN L’UOMO D’ACCIAIO 30

VERTIGO
  • ART OPS VOL.1
  • DEADENDERS di ED BRUBAKER

GOEN
  • BILLY BAT 14
  • MOYASHIMON 8
  • SAY “I LOVE YOU” 13
  • THE DEVIL’S LOST SOUL 3
  • THE DEVIL’S LOST SOUL EDIZIONE DELUXE 3
  • UQ! HOLDER 4

SALDAPRESS
  • BIRTHRIGHT VOL.3
  • BIRTHRIGHT EDIZIONE CARTONATA VOL.3
  • INVINCIBLE (SERIE MENSILE) 35
  • L’ARTE DI CHARLIE ADLARD
  • Davide Larosa presenta LEOPARDI E RANIERI VERI DETECTIVE
  • Davide Larosa presenta LEOPARDI E RANIERI VERI DETECTIVE VARIANT
  • THE WALKING DEAD 25
  • THE WALKING DEAD HC VOL.8
  • ZEROI VOL.1
  • ZEROI EDIZIONE CARTONATA VOL.1

SERGIO BONELLI EDITORE
EDICOLA
  • LILITH 17
  • MORGAN LOST 14

LIBRERIA
  • JULIA: DIARIO DI UNA PSICOPATICA

giovedì 24 novembre 2016

GRANT MORRISON: "HO RESO GESÙ UN BARBARO GUERRIERO PER RACCONTARE LA MANIPOLAZIONE DELLA REALTÀ E L'INFLUENZA DELLA PROPAGANDA DI IERI E DI OGGI SULLA NOSTRA SOCIETÀ"


Basandosi sul progetto nazista di trasformare Gesù Cristo in un combattivo guerriero ariano, 
 Grant Morrison annuncia la pubblicazione di un serial intitolato
Savage Sword of Jesus Christ


Dopo aver affrontato il mito di Babbo Natale, rivisitandone, sulla miniserie Klaus, le origini in chiave fantasy, Grant Morrison ha deciso di alzare il tiro per dedicarsi alla rilettura e reinterpretazione di Gesù Cristo.

Il serial, che sarà pubblicato sulle pagine della rivista Heavy Metal, di cui lo scrittore scozzese è da circa un anno l'Editor-In-Chief, si intitolerà Savage sword of Jesus Christ, promette un approccio decisamente diverso, e controverso, che farà di Gesù un nobile guerriero ispirato, come evidente sin dal titolo, a Conan il Barbaro di Robert E. Howard.

Nel corso di un'intervista rilasciata al sito Vulture, lo scrittore ha spiegato di aver avuto l'illuminazione (ehm...) per questa storia già nei lontani anni '90; mentre raccoglieva documentazione per The New Adventures of Hitler (miniserie inedita purtroppo nel nostro paese), l'autore scoprì dell'esistenza di un progetto nazista, il cui nome in codice era Cristianità Positiva, un progetto che impegnava a modificare la percezione di Cristo, trasformandolo da umile ebreo a energico guerriero ariano, più vicino ai miti nordici che alle sacre scritture. "Immediatamente pensai: bene, questa è di sicuro una storia che vale la pena raccontare. Ma è stato necessario aspettare fino a ora per farlo. Mi sembra che i tempi attuali siano più adatti per raccontare una storia del genere, più di quanto lo fossero i primi anni '90" Ha dichiarato Morrison, aggiungendo: "stiamo vivendo in un'epoca in cui appare chiaro che anche le storie più positive e pacifiste possono essere trasformate in un qualcosa di perverso che funga da catalizzatore per caos e violenza. Soprattutto adesso che stiamo vivendo in un mondo dove abbiamo avuto modo di constatare che le bugie possono facilmente prendere il sopravvento e in cui la cultura della celebrità è più potente della verità, dove le persone possono distorcere, senza problemi e con soddisfazione, ogni discorso trasformandolo in un qualcosa di completamente opposto, che poi è quello che provarono a fare i nazisti".

Gesù, dunque, potrebbe essere solo un pretesto per affrontare argomenti molto delicati, quanto cari all'autore: "La verità è diventata la vittima del modo in cui internet e i media in generale si sono evoluti, e del modo in cui alcuni personaggi sono stati abili a stravolgere i fatti  per adattarli alle proprie esigenze". Si parla di internet, ma la storia è ambientata nel contesto della propaganda nazista. La disinformazione che abbiamo oggi è simile a quella di cui si parla in Savage Sword? "Credo che quello che abbiamo oggi è il frutto di quanto seminato allora. Goebbels utilizzava tecnologie primitive come la radio e i film per trasmettere il suo messaggio, e fu uno dei primi a realizzare l'impatto emotivo che poteva creare un'immagine, o l'effetto che poteva produrre un suono, e di come questi effetti potessero manipolare le persone, il modo in cui le persone pensavano e il modo in cui questi potevano andare al di là della complessità della verità per recepire un messaggio decisamente semplicistico. Quello a cui stiamo assistendo adesso è il frutto evoluto alla tecnologia digitale di quanto visto allora. Adesso abbiamo tecniche sofisticate, sviluppate nel corso di decenni da psicologi, advertiser e specialisti di ogni tipo".

Un Gesù nerboruto e muscolare, apparentemente adirato
mentre aspetta il suo destino in croce


La nostra partecipazione attiva a questo ecosistema mediatico ci rende in parte complici, non credi? In fin dei conti, come tutti noi, non sei anche tu uno di quelli che dipendono dal cellulare? "Non ho un cellulare! Sono uno scrittore freelance che lavora a casa, in genere non ho bisogno di un telefono, e mia moglie si occupa interamente dei miei affari. E' lei quella che ha il telefono. Mi considero molto fortunato, mi isola da questo genere di cose in molti modi. Non ho neanche un indirizzo di posta elettronica. Ho resistito per molto tempo, quindi ho acquisito una prospettiva da outsider su questo argomento. Dopotutto, non uso troppo neanche internet. A parte durante i periodi nei quali sono in America, in genere circa quattro mesi l'anno. Quando ho accesso alla rete, la utilizzo in genere per fare delle ricerche. Una volta tornato a casa, vivo nella campagna scozzese, non ho neppure una connessione nel mio studio, che è parte di una vecchia casa in pietra. Mi sorprendo che la gente riesca a sopravvivere così, preferisco meditare o guardare gli alberi, o ancora osservare le anatre sull'acqua ad essere onesti. 


frontespizio di Steve Yeowell
per The New Adventures of Hitler
Pubblicata nei primi anni '90 e in parte opera
ispiratrice di Savage Sword of Jesus Christ


Divagazioni a parte, di chi è stata l'idea di questa rivisitazione nazista di Cristo? Di Hitler o Goebbels? "Non è stata un'idea di Goebbels, e Hitler non era particolarmente religioso, ma entrambi avevano compreso il valore di assumere il controllo della religione, nella stessa maniera nella quale i romani, quando invasero la Britannia, presero possesso delle divinità locali, convertendole in divinità romane. Una delle prime cose da fare per prendere il controllo delle persone e assumere il controllo dei loro sogni, dei loro miti, delle loro storie. I Nazisti non si allontanarono molto dall'idea del Cristo Barbaro - che è invece una mia invenzione. Quello che fecero fu di suggerire che Cristo non era medio-orientale ma bensì nord europeo, ariano, biondo e con gli occhi azzurri e molto meno remissivo e più violento.   C'è una frase tratta dal vangelo di Matteo che dice "pensa che non sono venuto per portare pace sulla Terra, sono giunto non per portare pace, ma una spada". In pratica hanno preso questa frase e l'hanno utilizzata per ricreare la religione"
Attualmente sei negli States, hai seguito i risultati delle elezioni presidenziali? "Era evidente già prima del voto quello che sarebbe accaduto. La stessa cosa che è accaduto in Gran Bretagna. E' un insieme di sentimento popolare e rabbia. Credo che sfortunatamente queste sensazioni siano espresse in una maniera che nessuno si sarebbe immaginato".
Mi ha sempre sorpreso quanto tu sia ottimista riguardo il futuro dell'umanità, soprattutto se si considerano tutti gli incubi che ci hai narrato nel corso degli anni. Sei ancora ottimista riguardo la razza umana? "Ci sono molti motivi per essere pessimisti, ma in definitiva, sono convinto che gli esseri umani sono solo una parte di un organismo molto più grande, a sua volta parte di una società più grande, e penso che quello a cui attualmente stiamo assistendo è una specie di fusione tra menti umane. Le prossime generazioni ci risulteranno quasi irriconoscibili. Per la mia generazione, cresciuta durante la guerra fredda, la sorveglianza era una cosa negativa, e la privacy era molto importante. Ma adesso, la sorveglianza significa che tu sei una star, ed essere osservati significa che sei importante. Questa è la menzogna che si trova alla base di tutto, e non è necessariamente una visione pessimista o ottimista, sembra solo essere un fatto innegabile riguardo il modo in cui la razza umana si sta evolvendo. Credo che negli ultimi tempi, più hai contatti con le persone, più le persone cominciano ad abbattere le barriere dietro le quali si sono barricate fino ad ora. 
Come liberale e pacifista, non sei spaventato da quello che ci riserva il futuro? "Non trovo che queste cose siano spaventose. Per me, in qualità di artista, si tratta di nuove possibilità. Sono interessato a vedere cosa accadrà e quali conseguenze provocherà, e quali bisogni scatenerà. E' un nuovo modo di pensare a come scrivere storie, un nuovo modo di parlare al pubblico riguardo a ciò che accadrà nel mondo reale, perché in genere tendo a vedere le mie storie come metafore o simboli di ciò che proviamo. Per me è come grano al mulino, e specialmente per qualcosa come questa storia in particolare che, come ho detto, riguarda la perversione di un mito, la perversione delle storie e del racconto. Una storia più che mai a rappresentare i nostri tempi".

Grant Morrison, raggiante, mostra la Medaglia dei Membri dell'Impero Britannico,
conferitagli nel 2012 dalla Regina Elisabetta

sabato 19 novembre 2016

COMIX FACTORY: TUTTE LE NOVITA' DELLA SETTIMANA (dal 14 al 20 novembre)


Tutte le uscite della settimana dal
14 al 20 novembre 2016


Ancora una settimana ricchissima di novità, tra le quali segnalo, oltre allo sblocco di (quasi) tutte le novità targate saldaPress e l'irresistibile parodia di Star Trek firmata Leo Ortolani. CineMah! presenta Star Trek eppur si movie pubblicato in esclusiva da Ultimo Avamposto (casa editrice specializzata nella pubblicazione di prodotti collegati alla serie ideata da Gene Roddenberry) per la Starcon del 2016.

cineMah! presenta Star Trek eppur si movie!


AUREA EDITORIALE
  • AUREACOMICS LINEA BD TERRE LONTANE 4

BAO PUBLISHING
  • DAS UPGRADE 2
  • FREEZER
  • ODIO FAVOLANDIA! VOL.1
  • TI PREGO, RISPONDI

EDITORIALE COSMO
  • IL CREPUSCOLO DEGLI DEI 10
  • KILLBOOK

EDIZIONI BD
  • LOVE 4 – I DINOSAURI

EDIZIONI STAR COMICS
  • DARK AIR 9
  • GATE 2
  • HARU X KIYO 2
  • MAGI 28
  • TORIKO 34
  • ULTRAMAN 6

VALIANT
  • FAITH 1
  • IMPERIUM 2

FLASHBOOK EDIZIONI
  • MALINCONICHE MATTINE  1
  • SPIRIT CIRCLE 6

ITALYCOMICS
  • IRREDIMIBILE 32 (+ INCORRUTIBILE 25)

J-POP
  • LADY SNOWBLOOD: LA RINASCITA
  • POKEMON – LA GRANDE AVVENTURA BOX 1/3

MAGIC PRESS
ITALIA
  • GO! LA PARODIA PIÙ SFACCIATA DEI POKEMON GO!
  • IL DIZIONARIO ILLUSTRATO DEI #GIOVANIMERDA
  • NANOWAR – I CUSTODI DELL’ACCIAIO INOX

USA
  • HELLBOY: I PRIMI VENTI ANNI

MANGA
  • GIRL FRIENDS 4
  • TRA LE BRACCIA DELLA PRIMAVERA 6

MONDADORI
  • HISTORIA 49
  • META MAUS

PANINI COMICS
MARVEL
  • 100% MARVEL BEST INCREDIBILE X-FORCE 6
  • CAPITAN AMERICA SPECIALE 75° ANNIVERSARIO
  • INCREDIBILI INUMANI 7
  • GUARDIANI DELLA GALASSIA 13 (GDG 45)
  • NUOVISSIMI X-MEN 6 (NXMEN 41)
  • ROCKET RACCON E STAR-LORD 7 (GDGPres 22)
  • STRAORDINARI X-MEN 7 (IXM 317)
  • THOR IL DIO DEL TUONO (MARVEL NOW! HC COLLECTION) 3
  • VENOM CAVALIERE SPAZIALE 1 (MARVEL  MEGA 99)

DISNEY
  • TOPOLINO 3181
  • TOPOLINO E LA SPADA DI GHIACCIOLO
  • LEGENDARY COLLECTION 13 X-MICKEY 4
  • PAPEROPOLI 5 (UACK! 28)

PANINI COMICS
BANDE DESSINEE
  • 100% PANINI COMICS SAMURAI 5
  • ASTERIX 3
  • THORGAL 35

USA
  • 100% PANINI COMICS UBER 5
  •  PANINI 100% HD DEADLY CLASS 3
  • SPAWN 144
  • STAR WARS 17

PLANET MANGA
  • AKAME GA KILL! 10
  • DOROHEDORO 20
  • I MIEI 23 SCHIAVI 8
  • MAOYU 12
  • NARUTO COLOR 2
  • OTAKU TEACHER 4

RW EDIZIONI
PLANET MANGA
  • GIOVANI TITANI 55
  • SUICIDE SQUAD & HARLEY QUINN 19
  • NEW 52 LIBRARY JUSTICE LEAGUE VOL.2

VERTIGO
  • BLACK ORCHID

GOEN
  • DUE COME NOI 17
  • FOOD WARS 7
  • LADY OSCAR 6 (di 13)
  • OMEGA TRIBE 2 (di 4)
  • ZAMBARA 3

SALDAPRESS
  • I GIROVAGHI – EDIZIONE COMPLETA E RAMMENDATA
  • INVINCIBLE TP 10
  • INVINCIBLE TP 21
  • LIBERTY MEADOWS TAVOLE DOMENICALI VOL.1
  • MANIFEST DESTINY (EDIZIONE EDICOLA) 5
  • OUTCAST TP 3
  • OUTCAST HC 3
  • OUTCAST (EDIZIONE EDICOLA) 10
  • QUEBRADA TP 2
  • QUEBRADA HC 2
  • THE WALKING DEAD COMPENDIUM 3
  • THE WALKING DEAD (EDIZIONE GAZZETTA) 35
  • THEY’RE NOT LIKE US 1

SERGIO BONELLI EDITORE
  • DYLAN DOG COLLEZIONE BOOK 246
  • LE STORIE 50
  • MARTIN MYSTERE LE NUOVE AVVENTURE A COLORI 1 (di 12)
  • NATHAN NEVER 306

ULTIMO AVAMPOSTO
  • LEO ORTOLANI presenta STAR TREK eppur si MOVIE!

ZANNABLÙ
  • SACRO/PROFANO  SPECIAL: NEL NOME DEL PADRE
  • HADEZ  3 UN, DUE, TRE… STREGA!
  • KILL THE GRANNY 2.0 TRA I DUE LITIGANTI, IL TERZO MUORE
  • ZANNABLÙ Presenta STRANGER PIGS

venerdì 18 novembre 2016

INHUMANS VS X-MEN: ECCO PERCHÈ IL NUOVO CROSSOVER MARVEL POTREBBE ESSERE LETTERALMENTE L'EVENTO PIÙ ATTESO DELL'ANNO!



Inhumans vs. X-Men,  ecco perché il crossover tra mutanti e inumani potrebbe
essere letteralmente l'evento più atteso dell'anno!



Quando l'ufficio marketing di una casa editrice (soprattutto se si tratta di una casa editrice statunitense) mette in moto la macchina pubblicitaria, si fa spesso ricorso a parole ridondanti e cariche di promesse.

"Evento dell'anno", "saga definitiva", "nulla sarà più come prima", "crossover mozzafiato" o "evento più atteso dell'anno"... ecco mai premessa pubblicitaria potrebbe essere stata utilizzata con maggiore appropriatezza nel caso di  Inhumans vs. X-Men. 

Concepito da Jeff Lemire e Charles Soule (i due autori titolari delle rispettive collane portanti di inumani e mutanti) per spiegare cosa è accaduto tra le due famiglie di (anti)eroi durante lo iato creatosi tra la fine di Secret Wars e l'avvento della All-New All-Different Marvel! il primo numero della miniserie evento dovrebbe arrivare sugli scaffali dei comics store il 14 dicembre di quest'anno, preceduto a giorni da un numero zero realizzato da un diverso team creativo.

Dovrebbe... ma non è detto che lo farà. Hanno destato, infatti, molto scalpore le pagine dell'autore Leinil Francis Yu pubblicate in anteprima sul sito ufficiale della Marvel e presentate ancora in bianco e nero.

1

2

3

4

Cosa è accaduto? Possibile che a meno di un mese dalla pubblicazione non sia ancora pronto il lavoro definitivo? A rispondere a questi interrogativi ci ha pensato lo stesso Leinil Francis Yu che, nella intervista pubblicata con le anteprime, ha spiegato: "Ho dovuto imparare a disegnare i nuovi costumi. Usare dei riferimenti oltre al fatto che la natura stessa dei moderni design - che sono molto più complicati di quelli del passato - rallenta un po' il processo lavorativo. Ho dovuto concentrami molto di più su alcune pagine e arrivare a realizzare una storia completa della quale mi sentissi davvero soddisfatto!"

Magari quella di presentare le tavole ancora a matita è stata una scelta della Marvel, e il 14 Dicembre il primo numero della serie potrebbe arrivare puntualmente in libreria. Nel frattempo, però, consiglierei di non trattenere il fiato!



mercoledì 16 novembre 2016

EDIZIONI BD: TRA CONFERME E SCOMMESSE IL PIANO EDITORIALE PER IL 2017


EDIZIONI BD: tra conferme e scommesse il
piano editoriale per il 2017


Lucca Comics & Games è la fiera del fumetto leader del settore, un evento tanto per gli appassionati - che nel corso di (poco meno di) una settimana possono incontrare i loro beniamini e scoprire alcune delle novità più interessanti tra le nuove proposte fumettistiche - quanto per gli addetti ai lavori, che durante la convention colgono l'occasione di incontrarsi per fare il punto della situazione sullo stato dell'arte.

Un appuntamento divenuto ormai un classico è l'incontro con le fumetterie organizzato annualmente da Edizioni BD/J-Pop. Un incontro nel corso del quale la casa editrice ha annunciato che quello che sta per concludersi è stato un anno davvero importate, un anno in cui Edizioni BD ha ottimizzato i canali distributivi e ottenuto un volume di vendita di oltre 500.000 copie (con una predominanza del settore fumetterie che ha assorbito il 72% dell'intera produzione contro il 3% delle edicole, il 9% di Amazon e il 15% delle librerie di varia).

Il fiore all'occhiello della produzione della casa editrice è rappresentato da alcuni manga, un mix perfetto tra novità all'ultima moda (Tokyo Ghoul, Overlord, I Am a hero) e alcuni eccezionali recuperi di classici (Storia di una geisha, il cane che guarda le stelle).

Ma la parte più interessante dell'incontro (almeno per i lettori) è stata quella relativa alle anticipazioni delle novità che verranno pubblicate nel corso del 2017.

Il catalogo delle Edizioni BD si arricchirà di una serie di proposte davvero variegate, "pizzicate" tra le case editrici più interessante della scena indie statunitense.

Dopo aver portato in Italia i personaggi di Riverdale (da Archie a Jughead, senza tralasciare le due interessati incursioni nell'horror de le terrificanti avventure di Sabrina e Archie tra i morti viventi), le edizioni BD, nel corso dell'anno che verrà, continueranno l'esplorazione del microcosmo di Archie & co. con altri volumi dedicati a Betty e Veronica (di Adam Hughes) e a  Josie and the Pussycats (di Marguerite Bennet, Cameron Deordio e Audrey Mok).

Le nemiche/amiche Betty e Veronica, rivali in amore,
protagoniste di una serie scritta e disegnata da
Adam Hughes

Continuerà la proposta anche di alcune delle serie più interessanti tra quelle pubblicate dalla Black Mask. Dopo l'esordio di Ballistic e We Can never go home, sarà la volta di The Disciples (di Niles e Mitten), 4 Kids walk into a bank (di Rosenberg e Boss) e Young Terrorist (Pizzolo e Nahuelpan).

Young Terrorist, The Disciples e 4 Kids walk into a bank

Saranno sempre le Edizioni BD a pubblicare The Midas Flesh, serie pubblicata on-line da Ryan North (l'acclamato sceneggiatore si Squirrel Girl e Adventure Time)

The Midas Flash

Dai Boom! Studios arriveranno Arcadia (Paknadel/Scott Pfeffeir), definito da IGN "come Matrix, meglio di Matrix", e Giant Days (Allison/Treiman), candidati ai premi Eisner e Harvey.

Arcadia e Giant Days

Le novità made in USA terminano con la pubblicazione di un vero e proprio fenomeno, il virale Ice Cream e sadness di Kriss, Rob, Matt e Dave. Un fumetto nato sul web, che ha saputo calamitare l'attenzione di 12 milioni di appassionati su Facebook e oltre 185000 followers su Twitter, ma che si è rivelato di successo anche nella sua versione cartacea, con ben cinque volumi nella classifica del New York Times.

Ice Cream & Sadness

martedì 15 novembre 2016

TROPPO TEMPO TRASCORSO A POLEMIZZARE CON I SEGUACI DI DONALD TRUMP, DAN SLOTT LASCIA TWITTER E RIMUOVE IL SUO ACCOUNT



Dan Slott, lascia Twitter per le troppe polemiche con i
sostenitori del neoeletto presidente Donald Trump


Nel corso del tempo  vi spesso parlato di Dan Slott e delle sue vicissitudini sul web. Amato da alcuni appassionati di Spider-Man, odiato da tutto il resto dei lettori del tessiragnatele (è stato anche minacciato di morte per alcune delle svolte narrative impresse alla  serie da lui curata), lo scrittore non si è mai sottratto a una buona polemica ed è sempre stato una presenza costante, brillante e divertente sul web, e su Twitter in particolare.

Almeno fino a oggi.

Dan Slott, infatti, ha lasciato Twitter, tra lo stupore dei suoi followers che all'improvviso non hanno trovato più la sua pagine, né i suoi tweet. A spiegare cosa è accaduto ci ha pensato lo stesso scrittore,  sulla sua pagina Facebook.

"Ebbene sì, ho disattivato il mio profilo Twitter.
C'è troppa retorica pro-Trump da quelle parti. Ed è troppo allettante discutere con persone riguardo un presidente eletto che ha nominato un nazionalista ariano a capo del suo dipartimento di strateghi.
Tuttavia c'è molto lavoro da fare da qui alle vacanze - sceneggiature dalle quali dipende il lavoro degli editor e dei disegnatori freelance. 
La mossa più saggia da compiere era quella di rimuovere la tentazione. Sono abbastanza certo che alla fine tornerò sui miei passi e riattiverò il mio profilo.      Forse 😉"

Slott è comunque ancora presente, oltre che su Facebook, su Instagram.

"Se vi state preparando all'apocalisse. Questo è un posto dove passare"
Il futuro post-Trump non è troppo roseo per Dan Slott

domenica 13 novembre 2016

COMIX FACTORY: TUTTE LE NOVITA' DELLA SETTIMANA (dal 7 al 13 novembre)


Tutte le uscite della settimana dal
7 al 13 novembre 2016

Paperi edizione Deluxe



001 EDIZIONI
  • KRAZY KAHLO
  • THE BEATLES EXPERIENCE
  • VALERIAN E LARELINE 7
BAO PUBLISHING
  • SENTINELLE D’INVERNO
EDITORIALE COSMO
  • I SIGNORI DELLA GUERRA (ONE-SHOT)
  • MANDRAKE IL MAGO TAVOLE DOMENICALE 1
  • LANCASTER
  • MERLIN 2
  • I GRANDI MAESTRI: ATTILIO MICHELUZZI ROSSO STENTON
  • DRACULA: L'ESERCITO DEI MOSTRI 3 (di 3)
EDIZIONI STAR COMICS
  • AS THE GODS WILL 2a 13
  • ERASED 3
  • FAIRY TAIL NUOVA EDIZIONE 11
  • FREAK ISLAND 4
  • SUKEDACHI 09 ASSISTENTE VENDICATORE 2
ROBERTO RECCHIONI PRESENTA I MAESTRI DELL’AVVENTURA
  • 20.000 LEGHE SOTTO I MARI
BANDE DESSINEE
  • STAR COMICS PRESENTA 16 LA MADONNA DEL PELLINI
VALIANT
  • X-O MANOWAR 9
FLASHBOOK EDIZIONI
  • MALINCONICHE MATTINE  1
  • SPIRIT CIRCLE 6
ITALYCOMICS
  • RITORNO AL FUTURO 2
PANINI COMICSMARVEL
  • AGENTI DELLO S.H.I.E.L.D. 2
  • DEADPOOL 13 (DPOOL 72)
  • I NUOVISSIMI AVENGERS 2 (AVE 51) RISTAMPA
  • I NUOVISSIMI AVENGERS 13 (AVE 62)
  • INVINCIBILE IRON MAN 7 (IM&V 43)
  • INCREDIBILI AVENGERS 7 (INCAVE 39)
  • SAM WILSON: CAPITAN AMERICA 7 (CAP 77)
  • AMAZING SPIDER-MAN 13 (UR 662)
  • L’INCREDIBILE ANT-MAN 4
  • SPIDEY 4
  • LA POTENTE THOR 7 (THOR 212)
  • RUNAWAYS COLLECTION 5
DISNEY
  • I MIGLIORI ANNI DISNEY 13 - 1972
  • LEGENDARY COLLECTION 13 X-MICKEY 4
  • TOPOSTORIE 31 NEI MIEI PANNI
  • PK GIANT 3K EDITION 25
PANINI COMICS
  • 100% CULT COMICS THE MANHATTAN PROJECTS 1 ristampa
  • 100% CULT COMICS PETER PANZERFAUST 2
  • LA BIBBIA COFANETTO PIENO
  • STAR WARS MAGAZINE 5
  • LEGO STAR WARS 9
  • TMNT 30
PLANET MANGA
  • ASSASSINATION CLASSROOM 16
  • ALL ROUNDER MEGURU 18
  • BLAME! 5 NUOVA EDIZIONE
  • PSYCHO-PASS 1
  • LA TORRE FANTASMA 5
  • OGNI NOSTRO VENERDI 7
  • SOIL  10
  • FRECCE VELENOSE 5
  • NARUTO IL MITO 67
  • YAWARA! 15
  • BLACK CLOVER 1
RENOIR
LACKADAISY 2
  • ESTEBAN AVVENTURE POLARI
  • ORBITAL 3
  • WORMWORLD SAGA 2
RW EDIZIONI
  • ARROW 45
  • BATMAN IL CAVALIERE OSCURO 51
  • BATMAN TERRA UNO VOL.1 (EDIZIONE BOOK)
  • FLASH 55
  • FRECCIA VERDE 11
  • JUSTICE LEAGUE 55
  • JUSTICE LEAGUE AMERICA 36
  • LANTERNA VERDE 55
  • SINESTRO 24
  • SUPREMAN 55
  • DC ABSOLUTE ALL-STAR BATMAN E ROBIN
VERTIGO
  • DC ABSOLUTE WATCHMEN
  • DC DELUXE RONIN
GOEN
  • PUNTA AL TOP GUNBUSTER 1
SERGIO BONELLI EDITORE
  • ADAM WILD 26
  • DRAGONERO 42
  • DYLAN DOG COLOR FEST 19
LIBRERIA
  • DYLAN DOG DOPO UN LUNGO SILENZIO EDIZIONE DELUXE
  • DYLAN DOG DIARY
  • NESSUNO SIAMO PERFETTI
SHOCKDOM
  • PAPERI EDIZIONE DELUXE
  • PHLOX
  • QUANDO C’ERA LUI 3
  • SCOTTECS MAGAZINE 8

sabato 12 novembre 2016

PASQUALE SAVIANO PARLA DEL FUTURO DI ALASTOR: "NESSUN FALLIMENTO. PEGASUS E MANICOMIX SI INTEGRERANNO PER FORNIRE UN SERVIZIO PIU' FUNZIONALE" UPDATE: MASSIMO CUTER (MANICOMIX) PUNTUALIZZA LE CARATTERISTICHE DELL'ACCORDO



Manicomix e Pegasus Distribuzioni
matrimonio d'affari in vista per i due
distributori


Qualche giorno fa vi ho riferito la notizia della "separazione" tra saldaPress e Alastor S.r.l. (ve ne ho parlato QUI), la "rottura" tra l'editore e il suo distributore esclusivo a quanto pare non era altro che il preludio a uno scossone ben più forte nel mondo della distribuzione per librerie specializzate.

Da qualche tempo ormai, circolano diverse voci sul destino di Alastor/Pegasus Distribuzioni, dal presunto addio al mondo della distribuzione del gruppo campano fino alla cessione dell'attività (o di un ramo di essa) a Manicomix (possibilità di cui parla diffusamente Francesco Settembre sul suo blog, QUI). Per fare un po' di luce sulla vicenda, che forse non interesserà molti lettori ma che influenzerà la reperibilità delle loro letture preferite, ho fatto una breve chiacchierata con Pasquale Saviano, CEO di RW Lion e Pegasus Distribuzioni (da cui Alastor Srl dipende(va?)).


Ciao Pasquale, bentrovato. Ti sei ripreso dalle fatiche lucchesi?

"Ciao Stefano, abbastanza ma ancora non  del tutto, il festival toscano è una gran festa del fumetto,  ma richiede anche un grosso lavoro di preparazione... anche fisica."

Be' la presenza di Frank  Miller vi ha dato un bel po' di visibilità, non solo positiva. Sui social network vi hanno criticato tantissimo per la scelta di realizzare l'edizione a tiratura limitata a soli 500 esemplari de "il ritorno del cavaliere oscuro"...

"Mi dispiace che gli appassionati ci siano rimasti male, ma vorrei spiegare meglio alcune cose. Frank Miller è una star di prima grandezza, il cui impegno non è legato solo al mondo del fumetto ma anche a interessi enormemente maggiori. Uno su tutti il mondo milionario del cinema. Portarlo in Italia ha richiesto un grosso lavoro di diplomazia, che ha richiesto anche l'impegno di esponenti di primo livello della DC, e di conseguenza un significativo sacrificio economico necessario per adeguarci agli standard richiesti. 

In questi standard di qualità, abbiamo ottenuto anche delle liberatorie che difficilmente vengono concesse in altre occasioni tra le quali (oltre alle monete o variant pensate per l’occasione, o agli allestimenti scenografici necessari, ecc.) offrire ai lettori un'edizione del Cavaliere Oscuro unica: basti pensare che la nostra edizione è la prima al mondo a raccogliere sia la storia classica che il prequel disegnato da John Romita Jr.

La tiratura del volume, limitata a sole 500 copie, ha ovviamente fatto levitare (e di molto) i costi di produzione del tomo stesso. La quantità di copie da stampare ci è stata imposta dall'autore che, inizialmente, si era detto disposto, per vari motivi (motivi cui vi accennavo poco fa) a siglare in fiera solo 300 autografi. Solo un lungo lavoro di mediazione ci ha fatto raggiungere l'accordo che ci ha permesso di alzare la soglia fino a 500 autografi (e altrettanti volumi). 

In compenso posso dire che Miller però è stato entusiasta dell'accoglienza ricevuta, e si è dichiarato disponibile a tornare nel nostro paese. Ti consiglio di dare un'occhiata ai programmi delle future manifestazioni fieristiche, potrebbero riservarti delle sorprese."

Frank Miller ospite a Lucca Comics & Games


Archiviata Lucca, c'è da fare i conti con il mercato del fumetto... circolano voci poco rassicuranti su una imminente chiusura di Alastor S.r.l. Alcuni parlano di fallimento, pare che le subentrerà Manicomix.

"Nessun fallimento. Il mercato Italiano è troppo abituato a mettere in circolazione questo tipo di voci appena non capisce che cosa sta succedendo. 

Come tutti gli altri mercati editoriali e distributivi in cui si è avuta una trasformazione in tempi recenti (ti ricordi di Messaggerie/PDE o Rizzoli/Mondadori, vero?), anche il nostro segue la stessa linea. Semplicemente Manicomix e Pegasus integreranno le loro strutture logistiche permettendo di costruire un sistema di distribuzione più funzionale alle nuove necessità del nostro mercato, dando vita tra l’altro, per volume di fatturato, ad uno dei più grandi distributori del settore."

Alastor acquisirà Manicomix o viceversa?

"Ho parlato di integrazione, non di una acquisizione. La logistica da fumetteria, nel gruppo Pegasus passerà a Manicomix per il servizio al dettaglio, mentre Pegasus Distribuzioni si occuperà di rifornire i grossisti sui diversi canali a favore degli editori che vogliano sposare questa logica. Le due strutture potranno in tal maniera svolgere un servizio di massima efficienza sia verso l’Editore, che verso le Fumetterie."

E cosa ne sarà di Alastor? 

"Alastor in questa ottica si separa definitivamente dal concetto distributivo assumendo in senso assoluto una sua dimensione autonoma di catena di negozi, come è per i cugini Games Academy."

Si può dire che all'orizzonte si profilano sviluppi interessanti, si tratta di una vera e propria bomba a livello distributivo. 

"Credo che il futuro ci riserverà qualche altra sorpresa ;-)"

UPDATE!!
La condivisione sul mio account facebook ha generato una discussione tra addetti ai lavori, alcuni dei quali si chiedevano quali sarebbero stati gli effetti di questo accordo tra Pegasus e Manicomix. Tra gli intervenuti c'è anche Massimo Cuter, uno dei due proprietari di Manicomix, che puntualizza:

"Buongiorno a tutti. 
Sono Massimo, uno dei due proprietari di Manicomix. Intervengo molto velocemente solo per chiarire il punto focale che, leggendo l'intervista di Pasquale Saviano è comunque molto chiaro: tra Manicomix e Pegasus ci sarà un'integrazione (ampliando: una forte collaborazione, un'efficace condivisione, una stretta comunione d'intenti, e via così ...). NON ci sarà un'acquisizione, NON ci sarà una fusione, NON ci sarà una nuova società compartecipata. Pegasus Distribuzioni si occuperà di rifornire i grossisti sui diversi canali a favore degli editori che vogliano sposare questa logica. Manicomix continuerà a fare ciò che ha sempre fatto, come lo ha sempre fatto, aggiungendo il servizio al dettaglio passatogli da Pegasus. Oltre a tutte le parole che si possono dire oggi ... i fatti parleranno nelle prossime settimane."


martedì 8 novembre 2016

IL TRIBUTO DELLA DC COMICS A STEVE DILLON


La DC Comics da l'estremo saluto a Steve Dillon,
l'autore che ha contribuito a far di Preacher
una leggenda dei comics


Lo scorso 22 Ottobre una tristissima notizia ho sconvolto il fandom e l'industria del fumetto: Steve Dillon, l'indimenticabile partner artistico di Garth Ennis su Hellblazer, Preacher e Punisher, è prematuramente scomparso all'età di cinquantaquattro anni lasciando un vuoto incolmabile. Il suo tratto spigoloso, l'efficace storytelling e un gusto spiccato per rappresentare situazioni grottesche hanno reso il disegnatore britannico un vero e proprio fan favorite.

Anziché ricorrere alle solite parole di rito, la DC Comics ha deciso di ricordare il disegnatore dedicandogli una doppia spash page in tutti gli albi che saranno pubblicati il 16 novembre.

Jesse Custer si congeda dai lettori degli abi DC Comics e
saluta il suo co-creatore: "è stata una bella festa, vero?"



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...