Ads Top

JOE QUESADA: "L'ESORDIO DI ANGELA STRAVOLGERA' L'UNIVERSO MARVEL"


Neil Gaiman e Angela


Archiviata la vicenda legale che, per quasi un decennio, ha visto contrapposti  Todd McFarlane e Neil Gaiman (controversia che ha visto prevalere le ragioni di quest'ultimo), i personaggi creati dallo scrittore britannico sulle pagine di Spawn, in virtù di un accordo i cui contenuto restano misteriosi, si apprestano a vivere una nuova vita editoriale nel Marvel Universe.

Nelle ultime pagine della miniserie Age of Ultron, disegnate per l'occasione da Joe Quesada, si appresta, dunque, a fare il suo ingresso ufficiale nell'universo di Spider-Man e soci, Angela. Successivamente la creatura celestiale dall'infuocata chioma rossa si trasferirà sulle pagine dei Guardians of the galaxy, testata della quale per qualche assumerà le redini di co-sceneggiatore lo stesso Gaiman. Per il suo debutto/ritorno in scena, intanto, Quesada ha messo un nuovo e più attuale look per l'eroina, riguardo la quale ha dichiarato:

"Angela si appresta a lasciare piuttosto rapidamente il segno. Sta per partire di slancio ed è in procinto di aprire uno enorme squarcio attraverso l'universo Marvel - sia metaforicamente che di fatto. Abbiamo dei gran piani per lei, e riguardo i misteri che riguardano la sua identità e la sua provenienza. Credo l'arrivo di Angela terrà i Marvel fan con il fiato sospeso, so che lo farà!" 

Nel frattempo, vi propongo due immagini di Angela... prima...

Angela nell'interpretazione di Greg Capullo
 ... e dopo la cura Marvel...

la nuova Angela di Joe Quesada




5 commenti:

Stepharon ha detto...

inizia l'era del rincoglionimento totale.

Anonimo ha detto...

vorrei proprio sapere cosa ce ne facciamo di sta qua -_- come se non avessimo già abbastanza personaggi

Erich ha detto...

Quesada ha ormai perso il contatto con la realtà. Dopo avere distrutto l'universo Marvel (è stato lui ad avere l'idea di cancellare il matrimonio con Mary Jane dalla continuity dell'Uomo Ragno) e fatto a pezzi la gloriosa tradizione di qualità inaugurata da Stan Lee e proseguita almeno fino al 2005, ora ce la sta mettendo tutta per completare l'opera. Dopo la chiusura di Amazing (che ha messo la parola fine alla credibilità dell'Uomo Ragno come personaggio) i motivi per continuare a seguire l'universo Marvel sono pochissimi. Personalmente, ho già mollato il DCU (dopo che con il New 52 lo hanno trasformato in una scialba imitazione dell'universo Ultimate) e credo sia venuto il momento di recuperare grandi cicli del passato (in attesa che la sanità mentale torni in casa Marvel).

Skull ha detto...

Concordo (e non è la prima volta) con Erich.

Erich ha detto...

Se Joe Quesada ha sostanzialmente rovinato il Marvel Universe, Axel Alonso non è da meno nell'opera di mantenimento degli effetti dei disastri del suo predecessore.
Panini e Rw/Lion non ne parlano, ma le notizie che arrivano dagli Usa sulle chiusure di diverse collane dovrebbero far tremare: il futuro sarà caratterizzato da un numero inferiore di testate? E dal ritorno alle politiche di intervento diretto nei Paesi stranieri?
Warner Bros per la DC e Disney per la Marvel potrebbero essere interessate a controllare direttamente la pubblicazione dei loro fumetti all'estero costituendo delle filiali, che permetterebbe loro di incassare il 100% dei ricavi (non molti in questo periodo).
E se lo faranno, è ovvio che prescinderanno dai soggetti che in questo momento gestiscono i licenziatari.
Chissà che non finisca la scialba politica di non assumere i supervisori delle collane con contratti a tempo indeterminato, restituendo una parvenza di professionalità che oggi manca.

Powered by Blogger.