Ads Top

Axel Alonso e Bill Jemas lanciano AWA, nuova casa editrice creata dagli autori per gli autori (nella speranza che faccia breccia nel cuore dei lettori)





Sin da quando la Marvel Comics ne annunciò il licenziamento, con la contestuale nomina al ruolo di Editor-in-Chief di C. B. Cebulski, Axel Alonso ha mantenuto un profilo basso. Non ha rilasciato interviste ne' dichiarazioni. Non si è lamentato del trattamento subito dalla casa editrice per la quale ha lavorato per quasi tre lustri ma si è limitato a essere presente su Twitter, spesso per elogiare il lavoro di alcuni degli autori che lui stesso aveva ingaggiato e sostenuto fino a quel momento.

Ovviamente uno degli interrogativi più ricorrenti tra appassionati e addetti ai lavori era quale sarebbe stata la sua prossima avventura professionale. Ci son voluti più di due anni per avere una risposta a questo interrogativo, ma almeno non possiamo negare che si tratti di una risposta sorprendente, che potrebbe portare a dei risvolti (artistici) addirittura entusiasmanti.

Axel Alonso ha unito le forze con un altro grande ex-collaboratore della Marvel, Bill Jemas, colui che all'inizio degli anni 2000 rivitalizzò la casa editrice rivoluzionandone le pubblicazioni e portandola fuori dalla palude dell'amministrazione controllata, per dare vita a un nuovo editore: AWA - Artists Writers & Artisans.   

I propositi di questa nuova realtà editoriale sono chiaramente illustrati sul sito: "un'azienda fondata dai creatori, a questi appartenente e da questi gestita. Offriamo contratti migliori agli autori e le migliori offerte commerciali possibili ai rivenditori. Abbiamo costituito AWA per guadagnare, ma anche per divertirci e servire l'industria del Fumetto e delle Graphic Novel. Stiamo investendo tempo e capitali per costruire un sistema di editori, rivenditori, promotori e, naturalmente, artisti, scrittori e artigiani. La nostra speranza, il nostro sogno e l'obiettivo con cui dovremmo confrontarci è quello di creare una rete tra le piccole realtà che operano nel settore del fumetto, in modo da poter fornire loro un supporto, permettendogli di cooperare; una rete che possa servire al meglio i lettori, il pubblico e i nostri clienti al fine di porre rimedio alle storture del mercato. Nel farlo contiamo di arricchirci e divertirci".



A segnare l'esordio di AWA sarà The Resistance, miniserie catastrofica che esplora le conseguenze di un disastro che ha decimato la popolazione terrestre e della conseguente nascita di una razza di superumani. Faranno rinascere il mondo, o ne segneranno definitivamente il fato? A occuparsene un team creativo di primissimo piano: J. Michael Straczynski e Mike Deodato Jr.

Usciranno a ruota il noir Red Border di Jason Starr e Will Conrad, l'horror Hotell di John Less e Dalibor Talajic, e il metafisico  Archangel 8 di Michael Moreci e C.P. Smith. Ai quali presto si uniranno altri artisti del calibro di Frank Cho, Tim Bradstreet, Ales Kot e molti altri. 

Qual è l'approccio che Axel Alonso sta avendo nei confronti di questa nuova avventura editoriale? "Sto lavorando a queste nuove serie con lo stesso approccio è che un mix tra il NuMarvel - quando con Bill (Jemas) e Joe (Quesada) decidemmo di cambiare l'approccio con cui la Marvel realizzava i fumetti - e la Vertigo al suo apice, quando gente del calibro di Neil Gaiman, Garth Ennis, Grant Morrison, Mark Millar, Ed Brubaker, Peter Milligan, Brian K. Vaughan, Warren Ellis, Bill Willingham, Brian Azzarello, Sean Phillips, Eduardo Risso, Duncan Fegredo, Pia Guerra e il compianto Steve Dillon hanno creato fumetti davvero rivoluzionari che hanno aperto la strada ai fumetti creator owned". Quali generi narrativi saranno affrontati? "Vogliamo raccontare storie nuove e originali che abbracciano e mescolano tutti i generi: azione, horror, spionaggio, fantascienza, western, thriller, combattimento, romanticismo e, naturalmente, supereroi. Vogliamo che le nostre storie siano divertenti, imprevedibili e stimolanti. Vogliamo che vi facciano pensare".



I propositi sembrano ottimi, speriamo che si traducano in fumetti (e dati di vendita) altrettanto ottimi!

Nessun commento:

Powered by Blogger.