Ads Top

LA APPLE RIFIUTA DI VENDERE SAGA#12 SU TUTTE (O QUASI) LE SUA APP


Copertina di Saga 12


La notizia è di quelle abbastanza sconcertanti. In un mondo che viaggia a velocità supersonica e in cui pare ormai scontato che l'uomo (di qualsiasi razza, credo e preferenza sessuale) occidentale stia acquisendo sempre più convinzione e possesso dei proprio diritti, la Apple annuncia che non distribuirà, attraverso nessuna delle sue piattaforme di vendita, il numero dodici di Saga, la bella serie di Brian K. Vaughan e Fiona Staples pubblicata negli USA dalla Image Comics (e in Italia dalla meritoria Bao Publishing).

Il motivo del gran rifiuto è dovuto alla presenza di delle scene di sesso gay che si svolgono in un paio  di vignette (riflesse nella testa monitor di uno dei personaggi della serie).

Una delle due tavole che
hanno causato la
censura di Apple
per vedere il dettaglio
cliccate sull'immagine
e guardate nello schermo
A commentare l'accaduto ci ha pensato, attraverso un comunicato stampa diffuso sul blog di Fiona Staples,  lo stesso Vaughan:

"Come spero sia apparso chiaro sin dalla prima pagina del primo numero, Saga è una serie destinata a quel proverbiale "pubblico maturo". Purtroppo a causa di due immagini dalle dimensioni di un francobollo che mostravano scene di sesso gay, la Apple ha deciso di bloccare la vendita attraverso qualsiasi app iOs del numero in uscita domani. Si tratta di una seccatura, anche perché a mio parere su questa serie abbiamo mostrato delle immagini  molto più esplicite. Fiona e io avremmo potuto modificare le immagini in questione, ma tutto quello che abbiamo inserito nella serie serve a far progredire la nostra storia, non sono immagini mese a caso (solo) per eccitare o far irritare qualcuno. 

Mi scuso con tutti coloro che leggono la nostra serie su iPad o iPhone, ma di seguito vi propongo delle cose alternative da fare: 

1. Andate in un amichevole negozio di fumetti di quartiere e comprate una copia fisica dell'albo, una copia che potrete custodire e conservare per sempre; 

2. Mentre siete all'interno del negozio, non dimenticatevi di sostenere il fumetto del Legal Defense Fund Comic che aiuta quei rivenditori che hanno il coraggio di svolgere un lavoro che alcuni nelle loro comunità potrebbero considerare offensivo. Al momento sul sito del CBLDF potete trovare delle copie autografate di Saga; 

3. Scaricate l'albo direttamente da siti come quellod della Image o da applicazioni non Apple; 

4. Se nessuna di queste possibilità si rivela praticabile, potreste essere in grado di trovare Saga 12 su iBookstore della Apple, che a quanto pare a volte consente l'acquisto di materiale più adulto. Folle, vero?
Altra tavola "incriminata"
per vedere il dettaglio
cliccate sull'immagine
e guardate nello schermo

In ogni caso, voglio rivolgere un ringraziamento speciale a Eric Stephenson e a tutta la Image Comics per aver sostenuto la nostra decisione, e per essere sempre un supporto per i creatori. Mi scuso ancora con i lettori per l'inconveniente, ma spero che per tutti sarà possibile entrare in possesso di un albo del quale Fiona e io siamo particolarmente orgogliosi. Dopo di che, vi prego di recarvi su PanelSyndacate.com, il nuovo sito di fumetti digitali, che ho creato con il disegnatore Marcos Martin, al 100% senza alcuna censura voluta dai padroni. 

Il vostro, 
Brian



26 commenti:

MMS ha detto...

Il mio odio per la Apple continua a crescere così come quello verso tutti gli ignoranti e le bestie che ogni giorno marciando contro l'arte e la libertà d'espressione.

Erich ha detto...

E' stato giusto bloccare la diffusione di contenuti gay da parte della Apple. Al di là delle parole spese sulla coesistenza e sulla tolleranza, l'omosessualità si pone in termini di contrasto con gli equilibri di una società sana. Per quanto mi riguarda, la cosa mi ripugna, nè mi può essere imposto di convivere nella stessa dimensione con soggetti di questo tipo. Bene ha fatto la Apple a tutelare i suoi clienti. Mi auguro che sia solo l'inizio per fermare l'ondata di scene e riferimenti gay nei fumetti americani.

Anonimo ha detto...

@Erich
HAHAHA!!
"società sana"? e quale sarebbe? c'è mai stata? A me invece ripugni te, non sono gay, ma neppure un fascista come te.

Sbirulo ha detto...

@Erich
Se esiste una "società sana" di sicuro non è l'Italia: siamo la nazione occidentale con il più alto tasso di corruzione, illegalità ed evasione fiscale; grazie ai nostri governati siamo diventati l'avanguardia del "terzo mondo" in tutto ed il nostro futuro si chiama Grecia.
Quello che ripugna te, può non ripugnare gli atri, e viceversa.

Onirepap ha detto...

Non vorrei dire caxxate ma nell'app comixcology del mio Ipad vedo il numero 12 tranquillamente in vendita.
Le cose sono due o hanno censurato la scena oppure Apple si è accorta della figura di sterco di cavallo che stava faccendo.
Qualcuno ne sa di piu'?

Anonimo ha detto...

a quanto pare è stato tutto un problema generato da comixology, la apple non dovrebbe entrarci nulla:

http://blog.comixology.com/2013/04/10/ceo-on-saga-12-controversy/

Erich ha detto...

Non capisco cosa c'entri il fascismo con la contrarietà al riconoscimento dei diritti degli omosessuali (i gay erano perseguitati anche negli ex-Paesi comunisti dell'Europa Orientale). Trovo divertente quando scrivono queste cose, fondate su due errori: il fascismo viene creduto come ideologia di destra (in realtà, se guardiamo il sostrato ideologico-filosofico, ci sono molti più aspetti legati al socialismo!); inoltre, chi si dichiara favorevole ai diritti degli omosessuali, di solito è il primo a dire loro: "ok, avete i vostri diritti! Ora, però, mi fate il piacere di andare ad esercitarli lontano da qui".
Personalmente, non ho nulla contro i gay, ma non posso certo negare che essi vivono in una condizione che personalmente mi ripugna.
Non credo che alla Apple siano contro i gay (bontà loro). Credo, invece, che non desiderino perdere clienti se si sparge la voce che sui loro prodotti sono presenti contenuti omosessuali.

Comix Factory ha detto...

http://arstechnica.com/apple/2013/04/apple-not-blocking-comics-with-gay-sex-from-the-app-store-after-all/

qui pare che si sveli l'arcano, domani se ce la faccio traduco

MMS ha detto...

Qual è il limite del il libero pensiero? Questione decennale che, credo, possa essere facilmente risolta: il libero pensiero va a braccetto con la libertà ed è risaputo che "la mia libertà inizia lì dove finisce la tua", dunque, personalmente, penso che il razzismo e la denigrazione non sono simboli né di libero pensiero né libertà.
Detto ciò, il blog non è mio e discutere sul web non può certo risolvere i problemi di una società nonostante milioni di italiani pensino il contrario, ma tant'è...

Erich ha detto...

Dei concetti di razzismo e denigrazione si è fatto, talvolta, un uso distorto. La questione degli omosessuali non è lambita da essi, visto che in Italia non esistono leggi a sfondo razzista e/o denigratorio nei loro confronti. Eppure, non è possibile imporre la coestistenza a chi non la desidera. Se certe condotte di vita (come quelle degli omosessuali) esprimono, secondo il punto di vista (nettamente maggioritario degli italiani) ripugnanza, non si può certo imporre alle persone eterosessuali l'accettazione di costumi, usi e condotte che costituiscono offesa ai valori generalmente condivisi. Checchè se ne dica, l'Italia è un Paese Cattolico e le unione omosessuali sono condannate dalla Bibbia. In quanto credente, mi ritengo offeso da queste condotte di vita e non possono essermi imposte negli ambiti in cui manifesto la mia personalità. Né possono essere salvaguardate sotto presunte espressioni di diritti fondamentali (visto che la Costituzione considera la famiglia come società naturale fondata sul matrimonio e il matrimonio è ammesso solo tra persone di sesso diverso). Per quanto mi riguarda, se vedo per strada due uomini (o anche due donne) che si baciano in modo intimo, mi viene il voltastomaco. Con questo non intendo dire che non lo possono fare, ma, per favore, dico io, andate a farlo da un'altra parte, altrimenti me ne vado io. E il problema non concerne solo questo, ma può essere esteso a qualsiasi manifestazione che offende il comune senso del pudore.

Capitan Frittatina ha detto...

@Erich
Ecco Erich bravo, vattene te.
"Bibbia", "società sana", "Paese Cattolico": ammazza che bei rigurgiti medievali, complimentoni.
Io ho il vomito tutte le volte che vedo una chiesa, ho anche dovuto soffrire come rappresentate dello stato Berlusconi, uno tra gli uomini più indegni di qualsiasi carica che camminino su questa terra, ed eccomi qua. Ingoia e sta zitto, con la differenza che gli omosessuali, tranne alcune forme di ostentazione che riguardano anche gli eterosessuali, non danno fastidio a nessuno, mentre Silvio ci ha portato per mano alla rovina e non c'è bisogno di dirti quello che il vaticano ha fatto nel corso dei secoli, e se gli viene bene, fa ancora. Ho voluto portare i primi esempi che mi sono venuti in mente.
Sconcerta che ci sia ancora gente come te Erich, e non essere tanto certo di rappresentare la maggioranza: mi sembra che le reazioni che hai ricevuto su questo blog siano un modesto indicatore.

Erich ha detto...

Cara Frittatina, ora mi devi spiegare cosa c'entra Berlusconi con la questione degli omosessuali! Te lo chiedo perché ho il sospetto (più di un sospetto, in realtà) che tu nutra un risentimento personale nei confronti di una persona che nemmeno conosci personalmente (scusa il gioco di parole), ma per la quale nutri un giudizio viziato da un incredibile cumulo di sciocchezze e imprecisioni (prodotto della campagna demonizzatrice della sinistra).
Quando dici che "Silvio ci ha portato alla rovina", puoi essere un pochino più preciso e indicare esattamente quali aspetti del sistema economico-sociali sono stati o sarebbero stati danneggiati dalla sua politica? Oppure sei solo capace di ripetere le cose che senti dai politici di sinistra senza nemmeno capire ciò che ascolti? Potrei farti un lungo discorso micro e macro-economico sulle ragioni vere della crisi, ma penso che tu non sia interessato ad ascoltarlo. Per te è più semplice accettare la falsa equazione Berlusconi = causa di tutti i guai economici e hai risolti tutti i tuoi problemi. Semplice e pratico (solo che le cose non stanno così). Presumo che tu sia di sinistra, vero? Oppure ti sei convertito al grillismo? Tornando alla questione omosessuali, dici che quando vedi una chiesa ti viene il vomito? Bene, cambia strada. Nessuno ti obbligherà mai ad entrarci.
Infine, quando parli di "rigurgiti medioevali", mi sa tanto che dovresti informarti prima di uscite così infelici.

P.S.: mi fa piacere quando scrivi: "gli omosessuali, tranne alcune forme di ostentazione che riguardano anche gli eterosessuali, non danno fastidio a nessuno...".

Bravo, siamo perfettamente d'accordo.

paolo papa ha detto...

ecco come mandare in vacca un post interessante!
peccato

MMS ha detto...

@paolo papa
Non vorrei aver letto male, ma mi è sembrato capire che l'omosessualità sia uno dei temi principali del post.

@Erich
Sei tremendamente perfetto in tutto ciò che scrivi. Quindi, se non sei un troll, sei appena diventato uno dei principali motivi per cui fuggirò da questo paese retrogrado.
Detto ciò, ritengo inutile proseguire questa conversazione intasando il blog del Signor Perullo. Spero conveniate tutti con me.

Erich ha detto...

Sbagli. Ogni contributo arricchisce la conversazione. Se ritieni che le mie affermazioni non siano corrette, dovresti indicarne i motivi e/o le ragioni. Altrimenti, dovrò concludere che, in mancanza di validi argomenti contrari e non sapendo/potendo contrastare le mie ragioni, implicitamente le approvi.

P.S.: sei sicuro di non essere tu un troll? Da come mi hai risposto, tutti gli indizi portano a questa conclusione.

un lettore di fumetti ha detto...

(PART 1)
Buongiorno, desidero tornare sugli argomenti affrontati, cercando si essere il più breve possibile.

Berlusconi ha iniziato la sua carriera imprenditoriale con fondi provenienti da conti svizzeri, la cui origine è tuttora ignota per via del segreto bancario allora vigente in Svizzera. Tuttavia c'è ampia documentazione in merito alle transazioni poco chiare di quegli anni (stiamo parlando di riciclaggio di denaro appartenente alla mafia, anche se ciò non fosse vero, Berlusconi ed associati si sono sempre rifiutati di e documentare). Va poi ricordato che Berlusconi era iscritto alla loggia massonica P2 di Licio Gelli. Per quanto riguarda l'operato televisivo le reti di Berlusconi sono state bloccate dalla magistratura perché in violazioni delle leggi vigenti, soltanto l'intervento di Craxi (il cui partito era finanziato da Berlusconi e con il quale ha intessuto legami di famiglia) ha "sbloccato" la situazione con un decreto legge, comunque ritenuto incostituzionale; inoltre c'è il noto problema delle frequenze Rete4, assegnate ad Europa7 ma mai cedute. Berlusconi ha poi domiciliato nella sua villa ad Arcore il boss di Cosa Nostra, Vittorio Mangano, condannato ad ergastolo per 2 omicidi. Berlusconi ha subito 32 procedimenti penali, 6 tuttora in corso. Anche quando è stato condannato non ha mai pagato per i suoi reati per via di depenalizzazioni (famose leggi ad personam), prescrizioni od amnistie. Comprendo che possa dar fastidio usare il termine "leggi ad personam" tuttavia rimane il fatto che mentre l'Italia sprofondava nella crisi e la gente si suicidava perché perdeva il lavoro e non ne trovava un altro, il governo Berlusconi era troppo impegnato a promuovere leggi che depenalizzassero i reati commessi dal Presidente o gli garantissero dei vantaggi economici. E tutto questo avveniva mentre la sinistra letteralmente dormiva. Mi pare che l'unico che provasse a fare opposizione, od in genere qualcosa, fosse il movimento di Di Pietro, con scarsi risultati. Quando la situazione è sembrata irrecuperabile, sebbene fino al giorno prima si negasse la gravità della crisi, Berlusconi se ne è lavato le mani, perché il passo successivo per evitare la bancarotta (Grecia) era, tra le altre cose, molto antipopolare: aumentare le tasse e tagliare; quindi è subentrato Monti. Sono anche disposto a credere che ci possa essere una forma di persecuzione giudiziaria nei confronti di Berlusconi, tuttavia anche togliendo parte dei processi ne rimangono troppi, condanne comprese.
Scrivo tutto questo non perché "me lo ha detto la sinistra", ma perché vedo quello che succede.
Rimane il fatto che Silvio Berlusconi è un uomo colluso con la mafia (Mangano), corrotto e corruttibile (processi in falso in bilancio, falsa testimonianza ed altri), adultero (separazione dalla prima moglie, divorzio dalla seconda) e che ha rappresentato la più alta carica italiana regalandoci tutte le dichiarazioni ed i comportamenti, sia nazionali che internazionali, che ci hanno reso famosi nel mondo.
Il problema non è che Berlusconi rappresentasse una forza politica diversa dalla mia, ma è l'antitesi della costituzione. E questo lo dico come uomo di destra.
Per gestire la cosa pubblica, oltre a spirito imprenditoriale ed amministrativo, occorre anche onestà e correttezza d'animo.

un lettore di fumetti ha detto...

(Parte 2)
Comprendo che possa dare fastidio l'atteggiamento degli omosessuali, ed in effetti gli eccessi del Gay Pride disturbano anche me, tuttavia ritengo molto più grave che un settantenne, magari sposato, vada a letto con ragazzine minorenni, e che sia anche la più alta carica dello stato.

Sono consapevole che la crisi economica che viviamo abbia radici anche internazionali, però siamo tra gli ultimi paesi europei; anche tralasciando Francia, Germania ed Inghilterra, piccole nazioni nord-euoropee e quelle dell'est-europa vanno meglio di noi. Perché tutto questo? Non è solo un problema di "eurobond". L'ultimo governo Berlusconi ha pubblicamente negato la crisi mentre sprofondavamo: nessuna legge, nessuna misura, nulla. Non è la sinistra che me lo dice: c'ero.

Un'altra situazione che mi tocca da vicino, per questioni lavorative, è quella della cablatura italiana: l'ADSL; in base ad alcune statistiche l'Italia è il 50° paese mondiale come qualità della linea e larghezza di banda (gli USA contano come uno solo). Le persone straniere con le quale ho rapporti hanno di solito 50Mb in download e 10Mb in upload io ho 3,5Mb in DL e 290Kb in UL, e non pensiate che abito proprio sperduto. Ovunque il governo fa investimenti assieme alla compagnie telefoniche, per migliorare i servizi di telecomunicazione, perché rappresentano il futuro, tranne che in Italia: siamo veramente diventati l' "avanguardia del terzo mondo", come qualcuno ha detto tra i commenti, in tutto.

Per quanto riguarda l'aspetto religioso mi ritengo un cristiano, ossia credo negli insegnamenti del cristo, tuttavia non mi ritengo cattolico perché non credo che la chiesa, originariamente fondata per perorare l'insegnamento di amore progressivo del cristo, abbia nulla a che vedere con questo, ad eccezione dei primissimi secoli o di episodi sporadici. Anche i vangeli sono stati ampiamente riveduti e corretti nel corso dei tempi, a seconda delle esigenze della chiesa secolarizzata, il cui fine era quasi sempre potere e controllo. Affermo questo anche da un punto di vista accademico perché lo studio delle religioni faceva parte del mio percorso universitario, quindi è ben documentato.

Tutte le informazione che ho riportato, al di là delle opinioni personali, possono essere facilmente ritrovate in rete, da chiunque.

Erich ha detto...

Per il "lettore di fumetti":

A parte il fatto che l'argomento del post non era Berlusconi (tirato in ballo da altro utente in modo improprio), devo dirti che tutto quello che hai scritto è terribilmente impreciso, oltre che errato in molti punti, totalmente inventato in quasi tutti gli altri. L'unico dato corretto che hai riportato è il nome di Berlusconi. Tutto quello che vi hai associato è falso.

Un sentito ringraziamento alla sinistra, che a furia di far circolare queste sciocchezze, la gente finisce per crederci davvero.

P.S.: ma se l'argomento del post erano presunti contenuti gay su Apple, cosa c'entra Berlusconi (e tutte le altre sciocchezze inventate sul suo conto)?

Anonimo ha detto...

Erich guarda che le cose che ha postato "un lettore di fumetti" sono note e di dominio pubblico.
Vatti a leggere -attentamente- per esempio questi due articoletti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Silvio_Berlusconi

http://it.wikipedia.org/wiki/Silvio_Berlusconi

La sinistra non centra nulla, e cmq, oltre ad avere le sue rogne, è già "sul suo libro paga" ;)

L'autore del post poteva essere più preciso ma allora non affitavamo mai, e cmq si è riallacciato alla fine del suo discorso su B. agli omosessuali, e ti ha fatto capire perché.

Leggendo i tuoi commenti Erich mi sono spaventato, oltre ad essere probabilmente un troll, sei veramente una reliquia del passato, assolutamente incapace di avere una visione critica del presente.

Erich ha detto...

egregio anonimo, hai una visione del concetto di "cose di dominio pubblico" un po' troppo superficiale, non credi?

Se poi il tuo concetto di "cose di dominio pubblico" è sinonimo di "cose che ho letto velocemente su wikipedia", allora hai perso tempo.

La sinistra c'entra eccome. Dal 1994 ha diffuso in tutti i canali possibili e immaginabili continue falsità. Ha riempito i suoi giornali di continue bugie e ha ingannato un intero Paese, spaccando letteralmente in due. Una guerra continua alla verità che ha recato non pochi danni al popolo italiano. Un credo dell'odio e una demonizzazione costante che ha avuto il solo effetto di avvelenare un Paese.

Complimenti, cara sinistra (e hanno il coraggio di definire il loro partito democratico!).

Se leggendo i miei commenti ti sei spaventato, devo dirti (ma non ti offendere), che leggendo la tua risposta, mi è venuto da ridere perché quello che tu definisci "presente" è solo una visione viziata dalle bugie e menzogne con cui i membri dell'ex-PCI hanno inondato il Paese.

Storicamente, le strategie politiche del PCI sono sempre state fondate sulla demonizzazione dell'avversario e sulla criminalizzazione delle sue idee. Nella visione del PCI, l'unica idea di società che vale veramente la pena accettare e la loro. Quelle degli altri sono criminali. Non c'è spazio per il dialogo o il confronto delle idee, ma solo per la dittatura di una concezione di società (che la storia ha bocciato).

Ora mi dirai: cosa c'entra il PCI?

C'entra eccome. I vari Bersani, Napolitano, D'Alema, Fassino, Veltroni e tutta la loro allegra compagnia erano tutti membri del Partito Comunista Italiano (PCI). E non venirmi a dire che dopo il 1989 hanno cambiato religione (o credi davvero che il D'Alema membro del Partito Comunista Italiano sia diverso dal D'Alema che oggi è membro del Partito Democratico?).

P.S.: ho letto male o hai scritto che "la sinistra è sul libro paga di Berlusconi?".
Qui, mi spiace, ma devo ridere (forte).

P.P.S.: non ho nulla contro i gay, ma indubbiamente la loro condizione non è accettata dalla Bibbia e io sono credente. Tu non sei credente o preferisci credere solo ad una parte della Bibbia o forse sei ateo? A ciascuno il suo.

MMS ha detto...

Ora, posta le fonti che certifichino quello che hai appena scritto. :)

Erich ha detto...

A parte il fatto che il blog sarebbe inondato da migliaia di pagine di documenti, la sede (i commenti ad un articolo) non è la più appropriata.
Sicuramente, non citerei mai wikipedia (fonte inattendibilissima), né me ne uscirei con alcune citazioni sparse qui e la in modo del tutto superficiale.

Ma al di là di tutto questo: fammi capire una cosa. Davvero metti in dubbio che D'Alema, Veltroni, Napolitano, Bersani, Fassino, ecc. sono stati membri del PCI (PARTITO COMUNISTA ITALIANO)?

No, perché se neghi una cosa del genere, devo pensare che vivi su un altro pianeta.

Ma voglio farti contento e si, qui posso indicarti una fonte attendibile:

http://it.wikipedia.org/wiki/Massimo_D'Alema

Andiamo nell'ordine: il sig. D'Alema è stato membro del PARTITO COMUNISTA ITALIANO fino al momento del suo discioglimento (1989). Il padre, Giuseppe D'Alema, è stato deputato per il PCI (diciamo, che è figlio d'arte). Ha iniziato la sua carriera nel 1963, quando si iscrive alla Federazione giovanile comunista italiana (Fgci), della quale dal 1975 al 1980 è Segretario nazionale. La prima tessera del Partito comunista italiano (Pci) è del 1968. Entra a far parte nel 1979 del Comitato centrale al XV congresso, al congresso successivo nel 1983 è nella Direzione, nel 1986 nella segreteria.
E' tra i giovani dirigenti della "svolta" (Ah, ah, capirai che svolta!) che, nel 1989, con Achille Occhetto, trasformano il Pci in Partito democratico della sinistra (Pds). Alla nascita del nuovo partito, nel 1990, ne diviene Coordinatore politico. Il primo luglio 1994 è eletto Segretario nazionale del Pds.
La prima entrata in Parlamento risale al 1987 (per il PCI).
E' stato segretario nazionale del PDS (PARTITO DEMOCRATICO DELLA SINISTRA), poi ancora segretario generale dei DS (DEMOCRATICI DI SINISTRA), di cui è stato anche presidente.
Nel 2007, è entrato a far parte del PD.
Insomma, nella sua vita politica ha sempre fatto parte del PCI (e di tutte le sigle successive del PCI).

Fonte: http://www.massimodalema.it/doc/18343/biografia.htm

Vogliamo parlare anche di Napolitano? Bersani, Veltroni, Fassino, ecc.? Meglio di no, perchè troveresti gli stessi trascorsi (prima il PCI, poi PDS, poi DS, poi PD). Come li chiami, chiami, sempre comunisti fedeli alle idee di Lenin e Stalin restano e lo hanno sempre dimostrato.

Giusto perché non voglio darti l'idea di parteggiare per una sola parte politica: si potrebbe ripetere lo stesso discorso per Fini (era membro del MSI). Poi ha cambiato sigla, ma sempre di ispirazione fascista resta ed è restato fino alla fine.

P.S.: odio sia i comunisti, che i fascisti e dopo di loro, i democristiani che hanno creato le basi dell'attuale regime di corruzione che avvelena l'Italia.
Odio anche il M5S: da quando hanno fatto il nome di Prodi al Quirinale, hanno gettato la maschera.

Ma non ho nulla contro i gay. Li considero persone come le altre, benchè la loro condotta di vita cozzi con un modello che io ritengo normale. Ma sono punti di vista.

MMS ha detto...

Secondo te, ti chiedevo fonti di cose così stupide?

Comunque, mi fa piacere che non hai niente contro i gay.
Saluti.

Anonimo ha detto...

Ho letto solo i primi commenti che non mi sembra affrontino il problema.
Le immagini sono fortissime e volutamente volgari. Non perché omosessuali ma perché pornografiche.
Apple è un azienda e comprendo la sua scelta. In fondo l'albo è acquistabile anche attraverso altri canali.
Quando gli autori hanno realizzato queste immagini sapevano che sarebbe finita così. Cercavano il "piccoli creativi" vs "Apple omofoba".

Erich ha detto...

Per MMS: io non sono solito sottovalute né sopravvalutare l'intelligenza degli altri.
Poiché il tuo riferimento era generico, pensavo intendessi una cosa che molti ignorano (o fingono di ignorare): che, cioè, D'Alema, Veltroni, Napolitano, Fassino, Bersani, ecc., sono tutti membri del Partito Comunista Italiano (che può cambiare nome, ma che non cambia mai idee, strategie politiche e campagne di demonizzazione).

Riguardo i gay, ho già precisato di non avere nulla contro di loro. La mia unica sottolineatura era mirata ad alcune ostentazioni che possono offendere il senso comune del pudore (ma, in questo caso, il problema non involge solo i gay, bensì tutti quelli che fanno di talune diversità uno strumento di aggressione dei valori altrui).

Al di là della tolleranza della altrui posizione e/o modello di vita, è indubitabile che nella Bibbia ci sono precisi riferimenti ad una condanna del modello di vita degli omosessuali. Ma, qui, il problema concerne il piano della fede di ciascuno, che può scegliere come regolarsi.

Mettendo da parte i paroloni, mi auguro che alla Apple non intendano sfruttare per fini commerciali la questione dei gay.

MMS ha detto...

"Cercavano il "piccoli creativi" vs "Apple omofoba"."

Perché dici ciò? Possibile che uno può non essere politically correct solo per secondi fini? Sul serio le idee e le storie non hanno più un senso?

Powered by Blogger.