Ads Top

Un film per bambini su I Fantastici Quattro? Il tentativo disperato della 20th Century Fox.

È una notizia che ha sconvolto e lasciato l'amaro in bocca. Eppure quando uno studio cinematografico sembra pronto a investire tempo e denaro su un nuovo progetto il fandom, sebbene diviso, sembra concedere almeno il beneficio del dubbio.

Per quanto riguarda I Fantastici Quattro però non è per niente così.

Stando alle ultime speculazioni (perciò non c'è ancora niente di ufficiale), la 20th Century Fox avrebbe deciso di tentare nuovamente con un reboot del supergruppo Marvel, questa volta dipingendoli sul grande schermo in una veste insolita e inedita.

I Fantastici Quattro disegnati da Skottie Young, fumettista noto per il suo tratto... young ed umoristico.
L'idea sarebbe infatti quella di trasformare I Fantastici Quattro nella famiglia degli Incredibili, i protagonisti del fortunato cartone animato Disney-Pixar destinato ad un pubblico di bambini.
Il nuovo film, stando ai rumors, sarà infatti indirizzato ad un pubblico molto giovane e avrà come protagonisti principali due membri "ad honorem" del team, vale a dire Franklin Richards e Valeria Richards, i figli di Mr. Fantastic Reed Richards e della Donna Invisibile Susan Storm-Richards.

Quello che dagli addetti ai lavori potrebbe essere giustificato come un progetto atto a rivitalizzare un franchise fallito, e con il compito di andare a ritagliarsi una fetta di mercato che Big Hero 6 della stessa Pixar ha dimostrato essere considerevole, è in realtà una mossa che chi conosce un minimo della situazione contrattuale riguardante i cinecomics ha già ben capito.

La Donna Invisibile con i suoi figli, Valeria e Franklin Richards.
La 20th Century Fox ha infatti bisogno di realizzare un film ogni tot anni per poter continuare a detenere i diritti di sfruttamento di questa proprietà intellettuale. E proprio con I Fantastici Quattro abbiamo alle spalle un esempio divenuto storico.

Nel 1994 infatti la Constantin Film ottenne i diritti per realizzare un film sugli F4, ma la difficoltà a trovare dei finanziamenti che supportassero il costo degli effetti speciali stava per portare il progetto al fallimento. Così, per mantenere l'opzione sul fumetto, il tedesco Bernd Eichinger decise di realizzare comunque il film, con un budget misero, e affidò la produzione a Roger Corman e la regia a Oley Sassone.


I Fantastici Quattro protagonisti di The Fantastic Four (1994).
In appena 21 giorni, a cavallo tra il 1992 e il 1993, The Fantastic Four prese vita ma non venne mai distribuito nelle sale. Si tratta infatti di una ashcan copy, un'opera realizzata esclusivamente per mantenere i diritti legali sul noto gruppo di supereroi Marvel.

Dopo i due film diretti da Tim Story nel 2005 e nel 2007 e il pessimo reboot di Josh Trank del 2015, la 20th Century Fox sembra carente di idee per rilanciare dei personaggi che da tempo i fan aspettano possano finalmente tornare all'ovile ed essere integrati nel Marvel Cinematic Universe dei Marvel Studios.

Con questo tentativo disperato di un kids movie, sembra proprio che gli studios abbiano semplicemente escogitato il modo per preservare una "possibile" miniera d'oro, che sarà sfruttabile solo se e quando saranno in grado di gestire le potenzialità del soggetto di Stan Lee e Jack Kirby.



Giuliano Gambino
(per leggere altre recensioni, anticipazioni, rumors 
e notizie dal mondo dei cinecomics, 
visitate il sito http://www.moviesbook.it/)



2 commenti:

MikiMoz ha detto...

Parte già male, non se lo filerà nessuno.
Ma non potevano fare come la Sony con SpiderMan?
Sarebbe il terzo reboot, questo...

Moz-

Comix Factory ha detto...

magari potrebbe essere uno spin-off, tanto per temporeggiare

Powered by Blogger.