Ads Top

Oltraggio! Gli irriverenti sketch con i quali Frank Cho fa sberleffi a moralisti e bacchettoni!





Quella tra Frank Cho e i bacchettoni sembra essere ormai una lotta senza quartiere, una vera e propria battaglia combattuta a colpi di commisions e di risposte indignate da parte di coloro che sono sempre pronti a cadere nei provocatori tranelli preparati dall'autore di origini asiatiche. E pensare che tutto era cominciato con una illustrazione per una copertina variant realizzata da Milo Manara (ve ne parlai, a suo tempo, QUI).


Un'illustrazione giudicata da molti offensiva, discriminatoria nei confronti delle donne e inadatta al pubblico dei ragazzini cui, secondo una parte dei critici più indignati, i fumetti dei super-eroi dovrebbero essere rivolti. Accuse alle quali Frank Cho, fratello astrale di Manara, non ha potuto che rispondere a suo modo. Così.


Una risposta che, inevitabilmente, non ha mancato di suscitare scalpore e critiche, anche veementi. Critiche alle quali l'autore ha risposto rincarando ulteriormente la dose.


Un'illustrazione, se possibile, ancora più controversa. Spider-Gwen, infatti, è un'adolescente e l'averla raffigurata in una posa così provocante ha suscitato lo scalpore di critici, autori (tra questi Greg Rucka) e siti web (tra i quali spicca the Mary Sue). Tutti pronti a gridare all'oltraggio.

Oltraggio. Una parola forte, durissima. Adottata da Frank Cho che da quel momento ne ha fatto il suo motto. Inserendola in tutte le successive commissions, prendendosi gioco di tutti coloro che son sempre pronti a indignarsi, fino a trasformare l'incolpevole Spider-Gwen, incappucciata come un severo oscurantista, testimonial della sua personale sfida al moralismo e ai bacchettoni.






















 

Nessun commento:

Powered by Blogger.