Ads Top

Le dimissioni di Geoff Johns dal ruolo di manager di DC Entertaimnent sono il preludio a un'epoca di splendore per il DC Extended Universe?





La buona notizia è che la DC Comics si appresta a lanciare una nuova etichetta editoriale, denominata Killing Zone che ospiterà sotto le sue effigi le prossime opere di Geoff Johns (si inzia con la nuova serie di Shazam! e con la (mini?)serie dedicata ai Tre Joker visti durante il DC Rebirth) . La cattiva (forse) notizia è che lo scrittore che ha tirato le fila di alcuni dei più celebri personaggi della casa editrice, rinverdendone i fasti e riproponendoli all'attenzione dei lettori, ha rassegnato le sue dimissioni da Chief Creative Officier.


Se la prima notizia mette ancora una volta a nudo lo stato critico che sta attraversando l'industria dei comics, sempre più bisognosa di calamitare l'attenzione di lettori sempre più distratti (o frastornati dalla ricchezza dell'offerta e dalla sovrabbondanza di informazioni, anticipazioni, recensioni ecc... che provengono dal web) su proposte che, in altri tempi, sarebbero state al centro dei riflettori anche solo per i nomi degli autori coinvolti (come si spiega, altrimenti, il lancio di una nuova etichetta per il coinvolgimento di qualsiasi autore che inizia a lavorare continuativamente su un personaggio dell'editore? Come spiegare, altrimenti, la nascita di Young Animal per le serie scritte e supervisionate da Gerard Way o la (ri)nascita di Wildstorm per Warren Ellis ecc.?), la seconda lascia un po' di sconcerto, anche perché giunge inattesa solo pochi giorni le dimissioni di Diane Nelson dal ruolo di presidente di DC Entertainment.

Vien dunque spontaneo chiedersi se ci sia un nesso tra le dimissioni di Geoff Johns e quelle di Diane Nelson o se si tratti di una semplice e pura casualità.

Stando alle prime dichiarazioni dello sceneggiatore (rilasciate al sito dell'Hollywood Reporter), pare che dopo anni trascorsi in una posizione manageriale sia tornato, più forte che mai, il desiderio di dedicarsi esclusivamente alla scrittura. Per questo, nei prossimi tempi, Johns si occuperà solo di scrivere per il fumetto e per il mondo dell'intrattenimento cine-televisivo.

"Ho collaborato con DC Entertainment perché amo questi personaggi e questo universo narrativo più di ogni altra cosa, ma desidero passare le mie giornate a scrivere o sul set. Per me desidero un ruolo nel quale la creazione sia l'aspetto più importante, un lavoro da sogno sui progetti che sogno, un lavoro che potrà espandersi anche oltre il grande pantheon dei personaggi della DC Comics".


Dichiarazione che è accompagnata dal contestuale annuncio della nascita di Mad Ghost Production, compagnia fondata da Johns, presso i cui uffici si occuperà dei suoi prossimi progetti a partire dal film dedicati ai Green Lanterns Corp, di cui sarà Produttore Esecutivo e Scrittore.   
Se consideriamo che parteciperà alla stesura anche di Wonder Woman 2 e Aquaman, verrebbe da ipotizzare che più che vittima di un ridimensionamento del suo incarico, Johns potrebbe essere stato coinvolto in una rivoluzione iniziata con l'insediamento di Walter Hamada a capo della divisione dei film DC, rivoluzione che prevederebbe di lasciare che i film tratti dai personaggi dei fumetti siano affidati alle cure di autori che provengono dal mondo dei fumetti.

Il logo della neonata Etichetta Killing Zone, destinata a ospitare
 le future produzioni firmate da Geoff Johns


Un maggiore impegno di scrittore per il cinema che, naturalmente, non comporterà, almeno per il momento, un disimpegno dai comics (oltre a Three Jokers e Shazam! c'è da completare Doomsday Clock). Vien da chiedersi, però, chi gli succederà nel  ruolo di Chief Creative Officer, incarico che al momento è stato assegnato provvisoriamente (?) a Jim Lee ma che, i soliti bene informati, ipotizzano possa presto essere conferito a Scott Snyder.

Nessun commento:

Powered by Blogger.